martedì 24 luglio 2018

CONOSCI E TE STESSO



"Gnòti seautòn: conosci te stesso.

Queste parole erano incise all'entrata del Tempio di Delfi, nell'antica Grecia, sede dell'oracolo sacro ad Apollo.
La gente vi si recava nella speranza di scoprire cosa avesse in serbo per loro il destino o quale azione intraprendere per una situazione particolare. E' possibile che molti visitatori, entrando nell'edificio, abbiano letto quelle parole senza rendersi conto che indicavano una verità più profonda di qualunque altra che avrebbe potuto dir loro l'oracolo. Per qualto esatta fosse la predizione,  non avrebbe in nessun modo potuto evitare la futura infelicità, se non fossero riusciti a cogliere la verità contenuta in quell'imperativo: conosci te stesso. Queste parole implicavano che, prima di qualsiasi altra cosa, è necessario porsi la domanda: chi sono io?"
da Un Mondo Nuovo di Echkart Tolle

La Tarologia Archetipale Evolutiva non è una disciplina oracolare. E' un mezzo che, come la scritta sul Tempio di Delfi, offre la possibilità di esplorare se stessi e rispondere all'invito: conosci te stesso.

Molte persone vengono da me per ricevere risposte; questo è comprensibile e utile, ma a tutti cerco sempre di ricordare che il futuro non è scolpito nella pietra, non è ineluttabile; il futuro lo creiamo noi dallo spazio che chiamiamo presente. 
Per modificare il futuro dobbiamo modificare il presente. 
Per modificare il presente dobbiamo conoscere chi siamo, come agiamo e pensiamo, comprendere meglio possibile la nostra vera essenza, sentire la nostra autentica vibrazione. 

Personalmente, trovo che partire alla ricerca della verità su chi siamo sia  l'avventura più interessante che si possa vivere. Sviluppare l'osservatore che è in noi, provando gradualmente a disidentificarci dal nostro involucro esterno e dalla forma delle cose e assaporando invece l'esperienza di imparare da ogni situazione, rende il percorso di vita intrigante, misterioso e dona senso all'esistenza.


Nessun commento:

Posta un commento