martedì 16 maggio 2017

IL GIORNO DEL TUTTO POSSIBILE



Dopo il momento di intensa attenzione e vigilanza di ieri, dotato della qualità potenziale del Sacrum Facere, oggi è il giorno del terremoto.
Si, hai letto bene, del terremoto, poichè l'energia distruttiva e liberante della torre si manifesta in ben triplice posizione sull'Albero della Vita: 

nella sephirah Binah, la datrice della forma (in questo caso la forma creata è distruzione di forme preesistenti), in Malkuth, manifestazione concreta nel mondo immanente (il che si traduce: noi oggi vivremo la Torre), e incredibilmente nella sephirah nascosta Daath, che raramente si palesa (traducendo: la Coscienza Unificante, la Consapevolezza elevata del nostro Sè).

Tutto questo è retto dal principio di Luce della Giustizia, arcano determinante per identificare la retta azione e il retto pensiero, nonchè archetipo performante in sè, e che presuppone una forma.  Al centro dell'albero, nella meta di oggi, campeggia una meravigliosa Imperatrice, espressione di pura libertà creatrice. 

Potrei continuare, perchè il Piano Alchemico odierno è davvero ricco di sfumature interessanti, ma, essendo anche così determinante, credo che sia più utile soffermarci sul messaggio primario, di estrema importanza e potenza.

Riassumendo quindi e per dirla più semplicemente: 

oggi per qualcuno crollerà il mondo e per qualcun altro ci sarà la possibilità di farlo crollare. 

Ai primi ho poco da consigliare, se non, ovviamente, porsi la domanda fondamentale:
cosa mi sta insegnando questo evento? Cosa posso cambiare? Che schema, che credenza, che bisogno non allineato col mio Sè, mi ha mosso finora? 

Ai secondi: è il momento di cogliere l'occasione di ridisegnare la realtà!!

La consapevolezza profonda che alberga oltre il conosciuto non teme, anzi, vibra gioiosa in consonanza con la liberazione di nuova energia. 
Concepire il tutto possibile, non porsi limiti mentali e abbattere con una scure affilata quelli che arrivano alla mente: questo è lo stimolo potente di oggi.

Crea il tuo mondo! Quale giustizia vuoi? Quale equilibrio di forze? 

Per favore, vai oltre il tuo piccolo vissuto personale, le tue certezze basate sull'esperienza e sulla disillusione. Oggi puoi, oserei dire, devi. 
L'archetipo della Giustizia non ammette obiezioni, è severo e puntuale.
Ricordo però che la Giustizia è un numero 8... energia all'infinito... pura linfa per i pionieri del Nuovo Tempo!!

Per i più volenterosi: ripensa, riscrivi, la tua storia personale. Sovverti le convinzioni. Trasforma tutto, fai crollare la tua torre personale, ricomincia senza barriere architettoniche.
E metti nero su bianco.



   

Nessun commento:

Posta un commento