mercoledì 19 aprile 2017

SCEGLIERE LA FELICITA'



Dove ti collochi a livello dimensionale?
Questa sembra essere la domanda della frequenza di oggi, con un invito: scegliere la felicità.

Se non ci orientiamo verso il mondo che desideriamo, non possiamo viverlo, è molto semplice. Da paradigma quantistico: l'osservatore crea la realtà.

Ma andiamo con ordine. Ecco il PIANO ALCHEMICO del 19.04.2017 sull'Albero della Vita, che è molto semplice e richiede però immediatezza:


Change!!! Il Sè richiede cambio di paradigma, ora.

Per mantenere il contatto con la tua Luce, rimani connesso con l'osservatore, perseguendo una visione distaccata e amorevole.

La visione così sarà centrata e potrai, semplicemente, ricevere il giusto messaggio. La radianza della tua creazione dipende dal coraggio, dalla responsabilità che sei in grado di assumerti. Cosa scegli di essere oggi? Che frequenza scegli di veicolare? Ricorda che tu sei il creatore della tua realtà.

Scegli di condividere la tua verità, focalizzandoti sul cambio di paradigma che hai scelto. Non c'è bisogno di pensarlo, è sufficiente sentirlo a livello sottile. Ricordati: tu sei connesso con l'osservatore che è in te.

E adesso sei pronto per espandere l'energia magica del miracolo, della creazione d'amore nel mondo.

Assumiti la responsabilità del tuo potere, riconosci questa qualità, adesso.

Ora, tu sei il sole. Tu sei splendore. Tu sei felicità irradiante.


   




venerdì 7 aprile 2017

TEMPO DI INTEGRAZIONE



PIANO ALCHEMICO del 07.04.2017

Per chi ha partecipato al seminario sugli archetipi del femminile, sappia che oggi è il giorno che suggella l'integrazione di cui abbiamo parlato durante il lavoro. Può quindi leggere il post tenendo conto di quanto già conosce. Per chi non ha partecipato, o comunque non segue la mappa delle sette dee, suggerisco qui un possibile spunto di riflessione:

chiediti:
1) ho il coraggio della mia libertà?
2) quanto mi sento sostenuta dalla forza della mia mente?
3) onoro la mia sacralità?
4) perseguo i miei obiettivi con costanza?
5) quanto riesco ad amare in modo incondizionato?
6) consento a me stessa di contattare la profondità? 
7) se è vero che la bellezza è nell'occhio di chi guarda, con che occhi sto guardando il mondo?
  
Adesso seguimi.... facciamo un viaggio, lungo l'Albero della Vita di oggi.


Oggi si chiude un ciclo. Il tuo Sè, la Luce profonda e radiante che ti guida vibra nella frequenza del compimento. Gioire per il raggiungimento, a livello alto e sottile, è il compito della Coscienza Integrata. 

L'emanazione di Luce che irradia dalla Fonte, per essere recepita richiede che tu espanda la qualità dell'ascolto e dell'accoglimento. Semplicemente, nel silenzio, trova un luogo di pace interno e renditi canale. 

La visione è, nella semplicità, quello che senti vero, autentico, al di là di ogni sovrastruttura. Semplicemente tu e la tua natura.

Espandere questa energia è il tuo intento, irradiando senza limiti, senza pensieri, senza timore di non essere all'altezza, nella vibrazione del cuore.

Se accogli l'idea di donare al mondo questa vibrazione, sei anche disponibile ad assumerti la responsabilità della creazione della tua frequenza, senza sovraccaricare di strutture mentali egoiche, poichè segui, semplicemente, quello che sei... un essere in continua trasformazione.

Non c'è bisogno di nessuno sforzo, la pace è già nel tuo sistema e sai che stai perseguendo un cammino di cambiamento che riguarda sia te personalmente, sia un cambio dimensionale per tutti. Lascia semplicemente che accada... non c'è nulla da fare se non rilassarsi ed integrare nuove visioni della realtà.

Questo libera molta energia creativa. Lascia che si espanda, rimuovi sovrastrutture mentali obsolete, lascia la volontà libera di dirigersi verso territori nuovi, comunica con le parti di te che sognano altre dimensioni.

Osserva te stessa: sei nel tuo potere? Lascia che il tuo sentire ti guidi e la tua intensità si espanda. lascia che la tua energia femminile produca guarigione per l'anima e il corpo.

Sei un essere di Luce al centro di un cerchio di 7 Dee.

Chiudi un ciclo. E' Fatto, E' Fatto, E' Fatto.