martedì 29 ottobre 2013

il papa mercuriale (retrogrado!)




Riflettevo sul momento presente e sul fatto che dal 21 ottobre fino al 10 novembre mercurio è retrogrado nel nostro cielo. Genericamente Mercurio interviene sull'intelligenza, la comprensione delle cose, la comunicazione. Retrogrado, e a maggior ragione nel segno dello scorpione che a livello archetipico richiama il distruttore, è particolarmente interessante, quando non preoccupante.

Ma andiamo con ordine: non occupandomi di astrologia in modo approfondito,  proverò a spiegare solo per sommi capi cos'è un moto retrogrado: si ha quando il pianeta viene percepito come rallentato rispetto al suo abituale procedere e al movimento degli altri pianeti. In sostanza la sensazione prevalente è di debolezza nel campo di influenza del pianeta retrogrado, come se le cose non procedessero nel verso giusto o addirittura si inceppassero. Il mondo da osservare, si è detto sopra, è quello attinente a Mercurio, il messaggero degli dei. Per sua natura è, in quanto messaggero, portatore di una energia dinamica, versatile e veloce. Curiosità, ricerca, stimolo alla conoscenza e comunicativa agile, sono alcune delle sue caratteristiche. Va da se che essendo retrogrado, tutte queste fantastiche qualità vengono quanto meno ridimensionate; osserviamo quindi se in questi ambiti c'è qualcosa che percepiamo andare per il verso sbagliato in questo periodo....

E adesso a tutta questa premessa aggiungiamo 

IL PAPA


Non sono riuscita a stupirmi, lo confesso. Quale arcano più indicativo del papa poteva esprimere questo periodo e queste tematiche? Semmai la riflessione si orienta sul fatto che le sottolinea, come a volerle evidenziare e rendere particolarmente importanti da osservare. E' un invito molto chiaro, quasi un imperativo.
Quindi iniziamo a confrontarci su questi aspetti:

-  controlla il livello della tua comunicazione: 

da che livello parli, scrivi, ti esprimi? Dal livello emozionale forse? Sei arrabbiato, hai paura... 

- controlla la motivazione della tua comunicazione: 

vuoi vendicarti di qualcosa o rivendicare la tua posizione? Vuoi distruggere o costruire? 

- controlla la qualità della tua conoscenza: 

sei sicuro di muoverti da una posizione di comprensione? Sei superficiale o accurato? Hai le idee chiare o confuse? Quanto ascolti?

Il papa è saggezza in espressione. Non correre, osserva: 

- da dove arriva la tua saggezza? 

Cerca il punto dentro di te; se senti di non trovarlo, fermati, ascolta, ricevi. Prenditi il tempo 

- a chi è rivolta la tua saggezza? qual è l'obiettivo?

Di nuovo osserva, sospendi ogni cosa, chiarifica il tuo intento

Il papa è il ponte: ponte tra cuore e mente. 

Prima però dobbiamo contattare la mente, osservarne i contorni, le evoluzioni, le fumose intercapedini. Verificare se non c'è troppa aria viziata e magari aprire una finestra, come in una stanza chiusa da tanto, per far entrare aria pulita, spazio, luce.
Solo poi, solo dopo, possiamo ascoltare il cuore. E questa è un'altra storia, almeno fino al prossimo 10 novembre :-)

forse può interessarti anche: 
Francesco e la resa
8 di spade e la mente
post sull'arcano del papa





  
 







Nessun commento:

Posta un commento